Alessio Biancalana Grab The Blaster di Alessio Biancalana

Gitbar episodio 44: due chiacchiere sull'open source, CouchDB e Elixir con Mauro Murru

Podcasting mixer

Con grandissimo senso di colpa posto solo adesso una intervista che mi ha visto ospite, purtroppo è un periodo molto complicato a livello di progetti, tant’è che spero di condividerne sempre qualcuno su questo mio taccuino, e invece per sapere che sto facendo uno fa prima a prendersi un appuntamento su Google Calendar come abbiamo dovuto fare io e Mauro per questa sua puntata di Gitbar, il podcast per i software developer italofoni, in cui infatti ci sono molto più cose sui miei ultimi progetti che su questo stesso blog :-D

Innanzi tutto le cose importanti: il tema di questo episodio di Gitbar, in cui il buon Mauro “@brainrepo” Murru mi ha intervistato per una buona ora e mezza, è Elixir, insieme a una bella panoramica di CouchDB e alla discussione sull’importanza dell’open source per uno sviluppatore, sia come opportunità di crescita che ci consolidamento della maggior parte delle competenze – sia hard skill che soft skill.

Potete ascoltare l’episodio online, e andare su gitbar.it per altre perle ma soprattutto per i riferimenti al gruppo Telegram e per sapere in generale come entrare in contatto con la community.

Da parte mia non solo devo ringraziare Mauro per l’ospitalità1, ma devo anche fargli i complimenti per la preparazione: la discussione sul pattern matching mi ha colto un filo impreparato perché di solito non mi trovo a dover rispiegare il concetto a qualcuno che già lo sa, e soprattutto non mi era mai capitato di parlare in “diretta radiofonica” con qualcuno che avesse una conoscenza così profonda di come si può usare il multi-master sync di CouchDB.

Sono molto felice del risultato: con un intervistatore così e un output del genere, spero che l’esperienza si ripeta!

Photo courtesy of Torsten Dettlaf

  1. Era un po’ che non facevo una cosa del genere: ero un filo nervoso e lui mi ha messo subito a mio agio. Un grande! 

comments powered by Disqus