Alessio Biancalana Grab The Blaster di Alessio Biancalana

Quel momento di sano sclero tecnologico

Scream

Ma quanto sono demente da uno a venticinquemila? Venticinquemiladuecento, ovvio. È il momento sclero tecnologico. Perché è il momento sclero tecnologico? Ma perché l'ho deciso io, e l'ho deciso perché ho appena perso sedici ziliardi di ore lavorative appresso a qualcosa che, nel momento del salvataggio, ha deciso di andarsene bellamente in camporella invece che nel mio hard disk. Come lacrime nella pioggia.

Background: con tutto il set del mastro ferraio aperto decido di lanciarmi in un aggiornamento suicida del PC tanto - ehi - che male può fare? Ebbene, Yum (questo, dico, il package manager) mi avvisa che nonostante io stia lavorando alacremente, lui aggiornerà comunque tutto il desktop environment, sia perché lui è programmato così, sia perché effettivamente è disponibile una nuova versione e sia mai che io mi perda le novità. Gli dico tranquillamente di aggiornare, tanto - yeah, che male possono fare quei 500 mega di aggiornamenti ad un computer che non è tanto sotto stress hardware, quanto sotto stress del sottoscritto che sta riducendo la tastiera a una poltiglia per lavoro?

Ok, aggiorna, aggiorno, perfetto. È qualche ora dopo che, immemore del mio aggiornamento perché, diamine, è andato tutto liscio, decido di salvare quello che ho prodotto senza farmi alcuna copia di backup - e ovviamente ecco che BAM, il desktop comincia a fare le grinze e accartocciarsi, lasciandomi con un pugno di mosche.

La quiete prima della tempesta.

Poi un sano urlo.

Vedi Calcare? Quando sei così demente da lanciare aggiornamenti random sulla tua macchina, manco il "salva ogni cinque minuti" t'aiuta più.

Photo courtesy of Kenny Louie

comments powered by Disqus