Alessio Biancalana Grab The Blaster di Alessio Biancalana

OpenSUSE 12.1, sei una diavola tentatrice

Sono due giorni che ho letto questa interessantissima recensione su Muktuware di OpenSUSE 12.1 e già da un po' di tempo stavo cercando di chiarirmi le idee su quale potrebbe essere una distribuzione che soddisferebbe la mia esigenza di una workstation fissa, basata su KDE come ambiente desktop, con una miriade di software da installare e gestire in maniera intuitiva, e che non sia una distro "a la Arch" ossia da gestirmela io.

openSUSE KDE is a perfect desktop for those are not comfortable with the changes Gnome 3 or Unity is bringing. Not that I have any issues with Gnome 3 or Unity – I recommend both. But, if you are not comfortable, and as free software is all about options, I heavily recommend openSUSE KDE. You get the stability of openSUSE, the ease of use, elegance, customization of KDE and a familiar interface.

Intendiamoci, non voglio abbandonare la mia adorata Arch Linux, tutt'altro: chi mi legge lo sa, sono incline a lasciarmi sedurre dalle alternative in fretta. Ed è probabilmente il mio più grosso scoglio con l'open source: il mio problema non è che vorrei una sola distribuzione, ma che le vorrei tutte per me. Personalmente inoltre, ho avuto un'ottima esperienza sia con YAST, che con Zypper, che con il Build Service per quel poco che lo usai. Insomma, roba di qualità ecco.

OpenSUSE KDE, I think is a perfect desktop for 'home' and 'advanced' users. Go ahead, try it.

Aiutatemi. L'unico motivo che mi ferma è che è un casino farne una live USB, altrimenti sarei già entrato nel tunnel.

comments powered by Disqus