Grab The Blaster di Alessio Biancalana

Feedly Pro

Il mio laptop è di là che sta ripristinando una USB con un'immagine di OS X Mountain Lion, la serata è fresca, e io sto rosicando. Sto genuinamente, sentitamente rosicando. Per quale motivo? Presto detto: sono appena finiti gli slot disponibili per un account Feedly Pro da 99$ "lifetime": questo significa che per uno degli strumenti che più mi servono nel mio lavoro dovrò pagare 5$ al mese (o accontentarmi della Free Version).

Avrei voluto investire nel futuro di Feedly, e se non mi fossero spariti da sotto gli occhi gli slot Pro lifetime a prezzo fisso l'avrei pagato più che volentieri: la sincronizzazione è di una qualità sublime quanto quella di Google Reader, e mi consente di mantenere aggiornato ogni mio dispositivo con lo stato della lettura delle mie sottoscrizioni RSS. Sono un  malato di blogging, e per me un tool del genere è fondamentale.

Feedly

Le feature di Feedly Pro sono le seguenti:

Direi che è un bel pacchetto per 99$, soprattutto ad avere un Evernote Notebook come Federico Moretti (e quanto ho rosicato, anche per quello, quando gli è arrivato :D); comunque, la ricerca negli articoli è qualcosa di cui ho fatto parecchio uso in passato e che col passare del tempo è stata sempre più presente nel mio workflow. La pagherei (e credo che la pagherò) volentieri.

Feedly Pro

HTTPS poi, è un colpo da mestri: con tutto lo scandalo PRISM dietro l'angolo, chi si cura della privacy vedrà in quel pallino un faro in tempesta. Notevole come mossa, considerando che ultimamente la privacy è diventata una questione scottante, e anche se non è garantito il comportamento dell'end point, quantomeno siamo sicuri sulla transazione di dati.

E poi, come scrivevo, c'è la questione dell'investire sul futuro della piattaforma: visto che quella aggratise ce l'hanno chiusa, meglio scucire qualche lira o rischiamo di veder Feedly fare la stessa fine, e in una maniera molto meno cerimoniosa e compianta.

Photos courtesy of Graham Smith, Javier Domìnguez Ferreiro

comments powered by Disqus