Alessio Biancalana Grab The Blaster di Alessio Biancalana

MacBook con USB-C, morta-C-tua 🔪

iPhone attacco caricabatteria

Da qualche mese mi è arrivato il computer aziendale nuovo. Voi mi direte, beh, che novità è mai questa? E invece io vi dirò che non solo è un evento non banale perché mica è così scontato che un’azienda dia ai dipendenti l’equipaggiamento, ma tutto questo è ancora più pregno di significato perché il mio laptop aziendale è un MacBook Pro di nuova generazione (per intenderci, quelli colorati Space Gray). Oltre al colore bellissimo e a tutte le considerazioni estetiche che possiamo fare in libertà, questo MacBook mi ha permesso di provare su strada la scelta di Apple di sostituire l’attacco MagSafe con uno slot USB Type-C a cui ovviamente è associato un nuovo tipo di caricabatteria.

Qualche settimana fa dall’alto del mio metro e settanta quasi metro e ottanta mi sono guardato (lo so che non si dice) il mio laptop e il mio caricabatteria e ho deciso di stilare una lista dei pregi e dei difetti di questo nuovo caricabatteria USB-C.

Questi i pregi:

E basta.

Veniamo ai difetti:

Ti stai solo lamentando

Certo. È vero. Ed è anche vero che in realtà ci sono delle cose positive di Apple che adotta l’USB-C insieme ad altri produttori. Io però sono convinto che questi tratti positivi non siano per niente inerenti l’esperienza utente, che viene solo martirizzata in nome di un ideale di innovazione che finora ha prodotto solo mostri. Allo stesso tempo, guardo gli altri produttori e mi chiedo se veramente quello che abbiamo intenzione di fare è spingerci così tanto a comprare attrezzi che hanno così disperatamente bisogno di altri attrezzi non appena usciti dalla scatola – attrezzi che non abbiamo, e che siamo condannati a comprare subito pena non poter usare più niente del nostro “vecchio repertorio” di penne USB e cavi di rete (per dire).

Apple pensa solo al futuro? Può essere, ma io per trasferire un film da computer all’altro ho dovuto aspettare due giorni per rientrare in possesso del mio adattatore. E questo è il presente.

  1. Prima che qualcuno di voi sapientoni me lo dica nei commenti, io lo so che alimentatori anche di vecchia generazione si comprano sull’Apple Store online. Ma a parte costare un botto, ho sempre il timore ancestrale di scontrarmi con quello che ogni nerd teme e che infesta ogni suo incubo: l’esaurimento scorte quando hai bisogno di un ricambio. 

  2. Periferica, che termine vecchio. Però mi rievoca bei ricordi, ricordi di un’informatica che a conti fatti non esiste quasi più. 

  3. Volete uno spoiler? Ho ancora il mio vecchio MacBook, continuo a usarlo come laptop personale ed è il computer (specie in questo periodo) tra i miei che uso di più. 

comments powered by Disqus