Alessio Biancalana Grab The Blaster di Alessio Biancalana

GNOME Shell con GPU Intel, configurazione (circa) finale

GNOME Shell Tearing-free

E insomma, dopo tanto smanettare forse credo di aver trovato una quadra su quella che dovrebbe essere la mia configurazione ottimale per quanto concerne GNOME Shell e la poverissima GPU Intel a cui mi diverto a dare il tormento tenendo spenta la scheda grafica discreta (che non mi serve praticamente a niente su Linux, se non a trasformare questa macchina in una fornace da calcolo).

In poche parole, modificando /etc/environment lo facciamo diventare come segue:

#
# This file is parsed by pam_env module
#
# Syntax: simple "KEY=VAL" pairs on separate lines
#

CLUTTER_VBLANK=True

Dopodiché configuriamo il driver video in questo modo, modificando il file /etc/X11/xorg.conf.d/20-intel.conf:

Section "Device"
	Identifier  "Intel Graphics"
	Driver      "intel"
	Option      "TearFree"    "true"
	Option      "SwapbuffersWait" "true"
	Option      "AccelMethod" "sna"
EndSection

In parte questo mistero l’avevamo già eviscerato in passato, riuscendo a migliorare la situazione ma non a debellare la problematica. Quello che questa configurazione fa è forzare uno specifico metodo di accelerazione grafica (che è quello di default, e dovrebbe essere quello di ultima generazione - sia mai che non andasse da solo), impostando poi sia TearFree che SwapbuffersWait.

Insieme a questo anche uno specifico tweak di Clutter fa sì che le performance siano migliori nel complesso, a costo di usare qualche ciclo di calcolo in più. Mi pare che questa configurazione performi molto meglio sulla mia macchina, ne sono veramente soddisfatto.

Questa configurazione va molto, molto bene anche con Wayland.

Forse c’è ancora qualcosa che si può fare. I’ll keep you posted.

comments powered by Disqus