Alessio Biancalana Grab The Blaster di Alessio Biancalana

Codemotion Rome 2017 – inseguire elefanti 🐘 fino alla luna 🌝

Codemotion Rome 2017 - To the Moon

Come al solito volevo scrivere prima questo post, ma in questo periodo sembro avere un backlog abbastanza scombinato (e i capelli un po’ dritti). Questa scombinatezza di piani però non mi ha distolto dall’andare lo scorso weekend al Codemotion, e farmi avvolgere dall’amicizia di tante persone che non vedevo da tantissimo tempo, dal calore di chi vedo spesso a Roma, ma soprattutto dalla preparazione degli speaker di cui quest’anno mi sono goduto i talk.

Non so se è per qualche ragione particolare, ma quest’anno per me è stato il Codemotion più bello di tutti. Forse ho sentito di più la mia missione di “portatore di novità” in quanto a bagaglio culturale aziendale, forse effettivamente gli speaker di quest’anno avevano qualcosa in più (vero Luca? Vero Matteo?), o forse semplicemente sotto alcuni punti di vista ero più rilassato tanto da riuscire a godermi meglio l’evento, ma nessun Codemotion mai fatto supera per me quello di quest’anno.

Codemotion è anche vedere cirpo incantato in questo modo

Che cosa ho seguito

Molto del valore che ha avuto per me la conferenza quest’anno sicuramente lo devo agli speech che ho scelto di seguire, e con un pizzico di fortuna (può capitare il talk leggermente fiacco) ho piazzato tutte le mie scommesse sui cavalli giusti, nonché ovviamente su persone che mi hanno fatto portare a casa un bagaglio clamoroso di conoscenze e sentimenti.

Nello specifico, e in rigoroso ordine cronologico:

Alberto Brandolini - Chasing Elephants at Codemotion 2017

Il pelo nell’uovo

“Ma ha anche dei difetti” è un meme che mi fa sempre ridere. E anche questo Codemotion, come quelli passati, e come la Panda 4x4, ha anche i suoi difetti. Difetti minimi, per carità, ma vale la pena andare a trovare il pelo nell’uovo per evitare lo status quo, no? 😇

In realtà come miglioramento marginale quello che ho potuto vedere è che molto della conferenza era spostato sul lato architetturale dello sviluppo di un’applicazione, o sul frontend. Una cosa a cui mi piacerebbe assistere sarebbe una maggior diversificazione tra le piattaforme utilizzate, mentre il feeling di quello che propone la comunità (che mi rendo conto che non sia esattamente controllabile da Codemotion) è sempre un po’ “Javascript, Java - e poi ci sono i soliti ignoti tipo Golang e Elixir”.

Mi rendo conto che sia meno appetibile, e che vada contro i miei stessi interessi, ma a me piacerebbe vedere anche altri tipi di informatici come gli esperti di networking confrontarsi a Codemotion, eventualmente a scapito di Javascript che quest’anno ha avuto una track dedicata.

D’altra parte mi fa piacere che una tecnologia che mi piace tanto come questa abbia una track tutta sua e un percorso privilegiato… forse un po’ troppo? Dopo questa critica, in ogni caso, sono sicuro che Guido mi verrà a prendere per un orecchio in ufficio 😂

Ending theme

Siamo arrivati in fondo. Spero che Codemotion continui così, è una grande conferenza con i suoi punti di forza e le sue contraddizioni. Mi fa piacere che in molti continuino a frequentarla, e che ormai sia il punto di riferimento in Italia. Al di là dell’aspetto tecnico, è anche un modo per incontrare tantissimi amici che altrimenti non vedrei mai, e un momento per dire “ok, stacco gli occhi dal monitor”.

Al prossimo Codemotion 😎

Images courtesy of Codemotion. Thanks guys!

comments powered by Disqus